VISITA GUIDATA IN INGLESE CON GUIDA UFFICIALE

There an area at the edge of the east bank of the Tiber lies which is known today as Jewish Ghetto. Jewish Ghetto is a picturesque neighborhood and is the epic center to some of the only Jewish restaurants and bakeries in the city.


  • DURATA: 2 ore
  • CONTRIBUTO: 20 € tutto incluso
  • APPUNTAMENTO: via del Portico d’Ottavia, 46, Roma

RICHIEDI QUESTA VISITA GUIDATA


La nostra visita guidata

There an area at the edge of the east bank of the Tiber lies which is known today as Jewish Ghetto. Jewish Ghetto is a picturesque neighborhood and is the epic center to some of the only Jewish restaurants and bakeries in the city.
Yet the Jewish Ghetto hasn’t always been such a desirable place to visit. The Roman Ghetto was established as a result of Papal bull created by Pope Paul IV on 14 July 1555. Down its narrow streets, you can feel the familiarity through the residents still living there today. The walls were torn down in 1888, and slowly became the vibrant and well known area of rome it is today. See the Great Synagogue of Rome, still in use today from the outside and hear stories from the past.
The Jewish community of Rome is probably the oldest in the world, with a continuous existence from classical times down to the present day. The first record of Jews in Rome is in 161 BC. This tiny neighborhood is bursting with Jewish culture and history. Your expert guide tells you historic tales, folklore, and legends as you walk down its narrow streets to Campo de ‘Fiori and Trastevere.

Nelle vicinanze:

Convento di San Cosimato

Tra viale Trastevere e piazza San Cosimato si trova l’antico e famoso convento di S. Cosimato con chiesa annessa che purtroppo non sono riuscito a vedere in quanto chiusa. Il monastero è di origine antichissima, fu fondato secondo alcune fonti da tal Benedictus Campaninus intorno al 950 d.C. seguendo la regola benedettina; fu intitolato ai …

Trastevere

Trastevere è Roma e Roma è Trastevere. Fuse sono la contraddizione, la cultura, l’emblema. Un rione, Trastevere, che non è solo il più esteso, ma conserva intatta l’atmosfera leggendaria della Roma di una volta, di intere generazioni di artigiani, mercanti. «Trasteverini» insomma. Essere «trasteverino» per un romano era, anzi lo è tuttora per qualcuno, una …

Basilica di Santa Cecilia in Trastevere

Nello stesso luogo dove oggi sorge, nel II secolo, c’era la casa di un certo Valeriano, promesso sposo ad una fanciulla di nome Cecilia. Una ragazza cristiana che volle convertire alla sua religione Valeriano ed il fratello Tiburzio. Purtroppo i tre furono scoperti; ai due fratelli venne tagliata la testa, a Cecilia fu riservata una …

Sotterranei della Basilica di Santa Cecilia in Trastevere

Uno dei quartieri di Roma dove è più forte il dislivello tra i piani delle strade e delle pavimentazioni antiche rispetto a quelle attuali è Trastevere, per la maggior parte compreso nella XIV regione augustea (transtiberim), delimitata dal fiume e dal Gianicolo. Questo quartiere, depresso, intensamente popolato da umili cittadini, barcaioli, scaricatori di porto, vasai, …

Santa Maria in Cappella

Dopo aver percorso un dedalo di stradine e vicoletti, tra piazza S. Cecilia ed il Tevere, si rimane un po’ delusi quando si arriva alla chiesa di S. Maria in Cappella. La piccola chiesa quasi si perde tra anonimi edifici che la stringono e la soffocano. L’annesso edificio, confinante con il trafficatissimo Lungotevere Ripa, non …