La piazzetta sulla quale si affaccia la chiesa è tra le più pittoresche, racchiusa dal vecchio convento dei francescani (oggi ospedale israelitico), dall’Oratorio dei Sacconi Rossi, oggi chiuso e dal muraglione del Tevere. Al centro dove prima c’era una colonna gettata a terra da un carro, c’è il monumento commissionato da Pio IX nel 1869 e eseguito da Ignazio Iacometti. Secondo un’antica prassi del tribunale del Vicariato, soppressa da Gregorio XVI, il 24 Agosto, festa di San Bartolomeo, nel portico della basilica veniva affisso, rimanendovi per tutta l’ottava, il cosiddetto « Cedolone»,, cioè il cartello con l’elenco dei nomi di coloro che erano stati scomunicati per non avere soddisfatto il precetto pasquale.

La spaventosa inondazione del Tevere del 15 settembre 1557 non risparmiò la chiesa ed i frati fecero appena in tempo a porre in salvo le spoglie di San Bartolomeo e a trasferirle nella Basilica vaticana nella quale rimasero fino al 27 Luglio 1560, ma i danni furono notevoli. Nella chiesa è presente una grande conca di rame, che fu rubata nel 1981 e recuperata nel 1985 e la tradizione dice sia stata adoperata per trasportare le spoglie di San Bartolomeo da Benevento. E’ un prodotto dell’arte araba del secolo X o XI, giunto dall’Egitto o dalla Siria.

La basilica fu ricostruita verso la fine del Cinquecento dal cardinale Giulio Antonio Sartori, nel 1624, l’odierna facciata è opera dell’architetto Orazio Torriani e nella prima metà del Settecento la decorazione barocca, grandemente alterata dai restauri del 1852 e dagli abbellimenti successivi ad opera dei francescani.

La basilica ha sei cappelle, la più sontuosa è la cappella di patronato degli Orsini di Pitigliano, ora del SS. Sacramento, a destra dell’abside. A sinistra, invece, c’è la cappella di S. Paolino, patrono dell’università dei Molinari che esercitavano la loro industria con le mole natanti sul Tevere.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...