Una piccola storia su questo palazzo: il grande orologio che spicca in bella mostra sulla facciata non va consultato perché non segna mai l’ora giusta.
L’artigiano che lo costruì, non venne pagato come convenuto ed allora, per dispetto, sabotò la sua stessa opera alterandone i meccanismi e non contento scrisse questa frase :” Per non essere stato al nostro patto l’orologio del Monte è sempre matto! “. La spilorceria della cassa di Risparmio che ne aveva ordinato la costruzione divenne di dominio pubblico ed i romani soprannominarono il palazzo del Monte dei Pegni il ” Monte dell’Empietà” anche a causa dell’alto interesse che la banca esigeva da chi aveva la sfortuna di dovervi ricorrere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...