Una delle manifestazioni più appariscenti del demonio la troviamo a piazza Pietro d’Illiria, dalla cui sommità sull’Aventino si può godere di un panorama di rara bellezza.
Nella chiesa di Santa Sabina, una basilica paleocristiana fondata da Pietro d’Illiria nel 425, era
solito venire a pregare S. Domenico e il diavolo cercò di tentarlo in tutti i modi per carpirne l’anima.
Seccato di non raggiungere alcun risultato, il diavolo si innervosì a tal punto che prese un blocco di basalto nero e lo scagliò contro il santo, il quale, naturalmente protetto dal Signore, restò incolume.
Ancora oggi all’interno della Basilica, in un angolo buoi sulla sinistra, la grande pietra ci aspetta con le impronte delle due dita della mano del diavolo talmente grandi da non poter appartenere a nessun essere umano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...