Secondo Tito Livio, la famosa Lupa che adottò Romolo e Remo, non aveva quattro zampe come tutte le lupe, ma era dotata di due bellissime gambe ed un apprezzabile seno, era una donna affascinante chiamata Acca Larentia.
Acca si concedeva ben volentieri ai pastori che abitavano i colli e per il suo darsi appassionato era conosciuta come: “la Lupa”.
Ancora oggi, nel Lazio, è molto in uso il vocabolo “allupato” o “allupata” per indicare una persona bramosa di sesso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...