Da Via della Conciliazione parte un vicolo: “Vicolo del Campanile”, al numero 4 di questa via abitava il boia più famoso di Roma: Mastro Titta; descritto dall’Adamello come una persona estremamente religiosa, rispettoso delle leggi e di indole calmissima, insomma il classico tipo che non avrebbe ammazzato nemmeno una mosca.

Nella sua lunga carriera ha eseguito ben 514 esecuzioni. Era abile in tutte le specialità: squartamento, decapitazione, impiccagione e ghigliottina ed era così pignolo che in un quadernetto annotava i nomi dei poveretti che gli capitavano tra le mani, generalità, delitto commesso ecc. lasciando una preziosa documentazione della giustizia dell’epoca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...