Nella Roma arcaica vi era una profonda interazione fra uomo e natura, tanto che quest’ultima veniva personificata in molti modi differenti, dando vita a culti e a credenze. Per esempio, nel territorio di Roma vi è sempre stato un rapporto speciale con l’acqua, per via della presenza del fiume Tevere e di alcuni suoi affluenti, ma anche per l’abbondanza di sorgenti.
Secondo i romani il dio Tiberino era figlio di Giano e viveva fra le correnti del fiume che da lui prese il nome.
Era una divinità addirittura capace di invertire la corrente delle acque e per questo non era solo amato, ma anche temuto… basti pensare alle disastrose piene del Tevere, che un tempo allagavano vaste aree! Il suo culto aveva sede presso l’Isola Tiberina.

One thought

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...