Nel giugno 1651 i lavori per la Fontana dei Quattro Fiumi di Gian Lorenzo Bernini erano agli sgoccioli e papa Innocenzo X Pamphili si dimostrava sempre più impaziente di vedere l’opera ultimata. Pertanto, si racconta che una sera il pontefice e alti membri della corte, di ritorno da San Pietro verso il Quirinale, decisero di visitare il cantiere.
Lo stesso Bernini volle condurre il gruppo alla visita, per illustrare l’opera nel dettaglio, come una moderna guida turistica… tutto appariva perfetto, eppure mancava proprio la protagonista: l’acqua!Cosa che lasciò decisamente perplesso il papa… dunque, il Bernini insistette sulla rapidità della fine dei lavori. Non appena Innocenzo X uscì dal cantiere, ancora un po’ deluso per quella mancanza, si avvertì prima un mormorio, poi uno scroscio d’acqua!
Eh già… improvvisamente, come per magia, si vide l’acqua sgorgare e subito danzare con le meravigliose sculture della fontana. Lo spettacolo fu grande.Ci sono tramandate le parole del papa, che disse: «Cavalier Bernini, con questa vostra piacevolezza ci avete allungato di 10 anni di vita!». Non si trattò di un caso e neppure di magia… più semplicemente, pare che l’astutissimo Bernini abbia prontamente avvisato gli operai perché aprissero i condotti al suo cenno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...