L’omonimo muro trova la sua collocazione su Viale del Muro Torto ed è quello che resta di un’antica villa risalente alla fine dell’età repubblicana.
L’appellativo di “torto” è dovuto alla sua caratteristica sporgenza in avanti, di circa un metro, rispetto alla base. Ebbene, è quasi inutile dirlo, le leggende sulla sua inclinazione si sono susseguite per secoli… una fra esse, in particolare, imputa la particolare conformazione del muro ad un fulmine che lo avrebbe colpito il giorno esatto della crocifissione di Pietro!
Nel corso dei secoli tante altre leggende, più macabre, hanno interessato il medesimo muro. In particolare sembra che esso sorga sopra ad un cimitero sconsacrato a cui, fino al XIX secolo, erano destinati i corpi dei condannati a morte e delle donne di malaffare… i loro spiriti aleggerebbero ancora in prossimità del muro torto, tant’è che alcuni giurano di avervi visto dei fantasmi con la testa mozzata!

Associazione Coolture – Roma