Oggi si festeggia la notte di San Silvestro. Come in altri casi, il giorno in cui il Santo viene ricordato è lo stesso della sua dipartita: papa Silvestro I morì il 31 dicembre del 335.
Silvestro fu papa all’epoca dell’editto di Milano, proclamato dagli imperatori Costantino e Licinio nel 313 d.C.
Tra Costantino ed il papa pare che vi fossero ottimi rapporti di amicizia e, secondo la leggenda, fu proprio Silvestro a battezzare l’imperatore dopo averlo guarito dalla lebbra. Tuttavia, non tutto corrisponde al vero… infatti, Costantino fu battezzato soltanto in punto di morte a Nicomedia dal vescovo ariano Eusebio di Cesarea.
Un’altra leggenda narra di un terribile drago che viveva in una caverna sul Palatino e che decimava la popolazione. Pertanto, il coraggioso papa Silvestro, per porre fine alla piaga, decise di recarsi nella tana del mostro dove… con il solo crocifisso in mano ed invocando la Vergine riuscì ad ammaestrare il drago!! Ciò al punto che il papa lo poté poi legare con un filo della sua veste e condurlo dai cittadini romani che lo uccisero.

Associazione Coolture – Roma