Chiunque voglia immaginare quanto fosse bella Roma nell’Ottocento… deve necessariamente conoscere l’opera del pittore vedutista Ippolito Caffi.
Egli nacque in Veneto, a Belluno, ma amò sempre viaggiare… e, per l’appunto, risiedette a lungo e più volte nella città eterna. Il suo occhio attento e le sue linee precise non si limitarono a catturare la bellezza dei monumenti storici ma, talvolta, pure alcuni aspetti peculiari della socialità romana…
Ad esempio, da buon veneto, Ippolito ritrasse i festeggiamenti del famoso Carnevale di Via del Corso! Inoltre, egli superò ogni orizzonte… poiché dipinse Roma e la campagna circostante persino dalla mongolfiera! Manco a dirlo… L’aeronauta che la pilotava – il francese François Arban -volle in cambio un quadretto di Caffi dopo l’ascensione!
Purtroppo Ippolito morì poi, da patriota, nella Battaglia di Lissa del 1866 (Terza Guerra di Indipendenza).

Associazione Coolture – Roma